Oltre i confini ucraini

La nostra vision è da sempre improntata a incrementare il benessere della collettività così da poter vivere in un ambiente migliore.


In un momento difficile come quello attuale per raggiungere questo obiettivo è importante fare, però, un passo in più: redistribuire le risorse di cui disponiamo a coloro che ne hanno più bisogno.


Spinto da questa motivazione e unendoci forza di volontà e coraggio il nostro titolare, Davide Da Re, il 23 marzo ha portato avanti un’iniziativa davvero lodevole che può essere di ispirazione per tutti.


Davide si è spinto, a bordo di un furgone pieno di cibo e bevande, per ben 200 km all’interno del confine ucraino al fine di prestare soccorso diretto alla popolazione disastrata dalla guerra. Non solo, è riuscito a offrire una casa in Italia a ben 15 di loro, garantendo un tetto sicuro sotto cui dormire.


Speriamo che la strada che abbiamo intrapreso non rappresenti un caso isolato ma, al contrario, sia di esempio a quante più persone possibili. E’ bene tenere a mente però che, ogni contributo, anche il più umile, in questo caso può fare davvero la differenza!

 


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti